Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

  • ù

Pardini Campione Italiano Etchells. Gabbi, Gelsi e Ranieri a podio alla 151 Miglia. Murzi 11° nei Dragoni a La Baule. Bianchi terzo al Mariperman.

 

 

Rosignano Solvay


Roberto Pardini Campione Italiano Etchells

 

Organizzato dallo Yacht Club Cala de Medici a Castiglioncello si é concluso il Campionato Italiano della classe Etchells la barca sulla quale si sono cimentati fior di campioni (leggi: Dennis Conner).

Quaranta i concorrenti in gara, compresi gli equipaggi italiani, provenienti da tutto mondo (Australia, Bahamas, Bermuda, Gran Bretagna, Hong Kong, Irlanda, Olanda, Nuova Zelanda, Singapore, Svizzera, Emirati Arabi Uniti, Ucraina e USA).

Yacht Club Parma Pardini campione italiano Etchells



Yacht Club Parma Pardini campione italiano Etchells

(Roberto Pardini in azione in foto di repertorio)



Grande equilibrio delle forze in campo in questa competizione che precede di una settimana il Mondiale.



Lotta all’ultimo bordo fra i team guidati rispettivamente da Roberto Pardini (con Poli e Cau) e da Cimarosti che ha concluso la prova con un solo punto di differenza.



L’apertura ufficiale del Campionato Mondiale Etchells è ora prevista per sabato 8 giugno 2013.

 

Forza Roberto!

 

 

§ § §

 


Punta Ala - 151 MIGLIA


Tutti a podio i nostri atleti

 

FRANCESCO Gabbi vince su QQ7, Sagamore con Lucio Gelsi taglia primo in reale davanti a B2, il TP con a bordo il nostro Romolo Ranieri

 

La cronaca della regata é affidata alla penna di Francesco Gabbi.

 

"Questo weekend è andata in scena nelle acque toscane la quarta edizione della “151 miglia – Trofeo Celadrin”.


L’appuntamento è fissato per giovedì 30 maggio ore 12:00 per il breafing e alle ore 16:00 la partenza, e le barche iscritte tra le categorie IRC e ORC sono ben 113 a dimostrazione di quanto vengano attirati gli armatori a questa regata.


Purtroppo le previsioni meteo sono toste e alcuni armatori gettano la spugna senza presentarsi al porto di Livorno; anche il percorso, dal classico Livorno – Marina di Pisa - Giraglia - Elba - Formiche di Grosseto - isola dello Sparviero - Punta Ala, passa alla versione ridotta con l’esclusione della boa a Marina di Pisa e dello scoglio della Giraglia; partenza rinviata a venerdì 31 maggio alle ore 8:00 per far passare i due avvisi di burrasca che avrebbero colpito la flotta all’inizio del percorso.

Io per l’occasione era a bordo del Farr 53 QQ7, degli armatori Maffini/Rossi ma per la regata presa in prestito dall’armatore di Farr Marmo Alberto Franchi, nel ruolo di randista.

Yacht Club Parma 151 miglia
 


Si parte con 18-21 nodi da Ponente e dopo una piccola bolina per evitare le secche della Meloria si fa una bella cavalcata verso l’Elba; vento non fortissimo ma circa tre metri d’onda impegnano tutti gli equipaggi; noi di QQ7 partiamo discretamente e giriamo la boa di disimpegno nei primi dieci. Ci precede il maxi Sagamore, il Tp 52 B2 con Francesco De Angelis alla tattica, la svizzera Kuka Light, Almabradam, Cippa Lippa.

 


Yacht Club Parma 151 miglia

 

Siamo molto invelati, troppo, e una mano di terzaroli avrebbe permesso a QQ7 di essere più equilibrata, quindi soffriamo ma non molliamo; ci avviciniamo all’Elba e il vento cala e QQ7 sprigiona tutti i cavalli che ha nell’acqua. Dopo un attimo di piatta il vento ruota a Levante-Grecale e con l’enorme gennaker bordeggiamo sotto le coste dell’Elba recuperando terreno da chi ci aveva preceduto e che al momento era parcheggiato davanti alla costa di Chiessi e Pomonte aspettando l’arrivo del nuovo vento.


Finiamo anche noi in un buco di vento e dopo aver sorpassato diverse barche veniamo superati a nostra volta dal Vismara ’47 Nikka di Roberto Lacorte.


Altre barche decidono di fare il bordo largo avvicinandosi più all’isola di Pianosa che all’Elba.
Si comincia a bolinare sotto la costa occidentale dell’isola d’Elba, poi una rotazione a sinistra del vento permette alle imbarcazioni di arrivare alle Formiche di Grosseto di bolina larga mure a sinistra. Rotazione che ha sfavorito quelle barche che erano scese verso Pianosa.
Arriviamo alle Formiche verso le 21:30 e siamo nei primi sette in generale, ma quasi tutti abbastanza vicini.


Ci attende un’altra bolina con vento attorno agli 11 nodi, con il bordo di avvicinamento all’isola dello Sparviero mure a dritta ma un’ulteriore rotazione verso destra rende il bordo obbligato. Siamo molto veloci e sorpassiamo Nikka.


Dopo lo Sparviero, due virate ci fanno arrivare sulla linea del traguardo davanti all’entrata del porto di Punta Ala dopo poco più di 16 ore dal via.
Tagliamo il traguardo in sesta posizione, quinti in IRC, ma primi nella nostra categoria (IRC A).

Vittoria in tempo reale del maxi Sagamore di Nicola Paoleschi, davanti al Tp52 B2 di Michele Galli e al Cookson 50 Cippa Lippa di Guido Paolo Gamucci".

Yacht Club Parma Sagamore

Yacht Club Parma Lucio Gelsi

(Lucio Gelsi, primo tailer di Sagamore. In molti ricordano il seminario sulla Regolazione delle Vele)

 

Yacht Club Parma Romolo Ranieri su B2

(Romolo Ranieri in falchetta su B2, alla tattica Francesco De Angelis).

 

§ § §


La Baule – (Francia)

 

Ezio Gianni MURZI ottimo 11° nei Dragoni

 

Il nostro Ezio Gianni Murzi lo scorso weekend era nel sud della Bretagna con il suo Dragone Fetch the Dragon ITA 62 per regatare alla Derby Dragon.


45 barche in acqua, con il nostro Gianni unico portacolori, oltre a quelli gialloblù, anche di quelli italiani.

 

Yacht Club Parma a La Baule



Molto combattute le 10 regate portate a termine, condizioni instabili con mare piatto, vento rafficato e oscillazioni anche di 15 gradi che hanno messo a dura prova il fiuto di tutti i tattici.

 

Fetch the Dragon ha chiuso la manifestazione con un ottimo 11esimo posto, sfiorando in tre regate anche piazzamenti da podio e battagliando con grandi nome della vela come Poul Jensen, Martin Stavros Payne, il vincitore, Yves Pajot.

Yacht Club Parma a La Baule

 

(L'equipaggio di Fetch the Dragon composto da Tanguy Ravach e da Tangi Mahé)

 

 

§ § §


 

La Spezia - Regate AIVE

 

Trofeo MARIPERMAN

 

 

Ottimamente organizzato, il Trofeo Mariperman ha ritagliato nel Golfo uno spazio di fascinoso agonismo con la Regata delle vele d'epoca.

 

Terzo si é classificato il nostro Pietro Bianchi con Namib.

 

Yacht Club Parma - Mariperman

 

Una sfilata di eleganti signore al cui passaggio si può solo rimanere ammirati.

 

Yacht Club Parma Mariperman

 

Yacht Club Parma - Mariperman

 

Yacht Club Parma - Mariperman

 

§ § §

 

 

Gilberto Nobili allo YACHT CLUB PARMA

 

Ultimo, e non certo per importanza, abbiamo il piacere di confermarvi l'ingresso di Gilberto Nobili fra i tesserati dello Yacht Club Parma.


 

Gilberto Nobili allo Yacht Club Parma


(Gilberto Gillo Nobili)

 

Yacht Club Parma Oracle Team

 

 

Atleta in forza ad Oracle Team, vincitore di una America's Cup e con tante vittorie prestigiose nel suo palmares.


Certamente un esempio per tutti ed uno stimolo significativo per il nostro Gruppo Sportivo che ha così' la possibilità di attingere ad esperienze importanti e di confrontarsi con il Gotha della vela mondiale.

 

Seguiremo con attenzione Gillo e presto lo avremo a Parma insieme a Romolo Ranieri per una serata tutta targata Yacht Club Parma.

 

Stay Tuned!

 

 

 

Complimenti a tutti i nostri atleti.

 

Buon Vento da

 

__/)__ Yacht Club Parma

Bacheca

Sono partite le preiscrizioni al corso per il conseguimento della patente nautica.

Per informazioni e iscrizioni la segreteria è a vostra disposizione!