Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

  • ù

Francesco Gabbi sfiora il colpaccio ad Auckland!

 

 

Francesco Gabbi ad Auckland Yacht Club Parma

 

Auckland - Nuova Zelanda

venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 febbraio

 

- Yacht Club Parma no limits -

 


 

Ebbene sì, siamo anche ad Auckland dove il nostro Francesco Gabbi, velista poliedrico e dalle mille risorse, ha partecipato alla regata delle vele auriche dimostrando ancora una volta il suo valore.

 

Pubblichiamo il resoconto decriptando il cablogramma del nostro uomo in trasferta.

 

Francesco Gabbi ad Auckland Yacht Club Parma

 

" Tre giorni di regata su una barca di 12 metri ad armo aurico di nome Ngatira.


Venerdì no wind no race


Sabato due regate: percorsi con 10-12 boe/gavitello/isole/fari da girare; quindi o sei del posto o non ne hai un'idea...Facciamo un primo (poi ci verrà detto solo alla premiazione che è un DSQ per aver involontariamente passato una boa a destra o viceversa) e un quarto.


Francesco Gabbi ad Auckland Yacht Club Parma

 

Domenica una regata lunga e un'altro primo piazzamento.


Faccio i conti e saremmo finiti secondi in generale con 6 punti dietro a Raimbow che ha uno score di 2,1,2 con 5 punti. Raimbow è una barca simile a Ngatira, ma più grande e con un buon certificato dove ci regata come tattico, non in questo weekend ma quando non ha impegni con la Coppa, un certo Brad Butterworth!


Purtroppo alla premiazione ci dicono appunto che siamo DSQ per la prima prova di sabato...peccato.

 

Francesco Gabbi ad Auckland Yacht Club Parma


Quattro persone a bordo (timoniere, randista/tattico, trimmer, prodiere).


Barche strane, non divertenti ma almeno ho regatato in "inglese".


Io ho fatto il prodiere, no spi, no tangone; quindi dovevo far passare il fiocco e lo staysail nelle virate/strambate per evitare che si impigliasse in ogni dove (e succedeva sempre). Con un mezzomarinaio dovevo fare il braccio umano nelle poppe con il fiocco a farfalla e regolare le vele di prua a voce. Io dicevo se cazzare o lascare e il trimmer lo faceva

(dal pozzetto non si vedeva niente)."

 

Francesco Gabbi ad Auckland Yacht Club Parma

 

Bravo Francesco!

 

Buon Vento a tutti da

 

__/)__ Yacht Club Parma

 

 

Bacheca

Sono partite le preiscrizioni al corso per il conseguimento della patente nautica.

Per informazioni e iscrizioni la segreteria è a vostra disposizione!