Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

  • ù

Coppa Carlo Negri 2014 - Bene i nostri Anatay Acabete e T-Pol

 

Santa Margherita Ligure 4 - 6 aprile

 

Riceviamo e pubblichiamo con molto piacere il resoconto della Coppa Carlo Negri; dall'appassionata testimonianza di Giovanni Canali (Anatay - Acabete Sailing Team) e Roberto Zanardi (T-Pol).

 

 

Anatay alla Coppa Carlo Negri

(a bordo di Anatay)

"Ha sempre un gusto differente alzarsi la mattina consapevoli che quando si dovrebbe essere in ufficio, si sta navigando per mare. Generalmente si parte in pochi, intimi, con l’animo di quando da giovanissimi si faceva fogone a scuola. E oramai per quattro anni di fila, quando si approssimano le regate di Santa Margherita Ligure, ci si prepara al fogone!!

 

E si, perché la Coppa Carlo Negri (più conosciuta come Trofeo Pirelli) è quel giusto mix di mondanità, sport, lusso, sacrificio che ben riassumono la filosofia di chi del mare ne ha scelto la complice armonia, l'attrazione suggestiva che esula da ogni altra squallida finalità che non sia riassumibile nella passione più disinteressata.


Come boy scout si preparano tante belle divise, si lava la barca e per 3 giorni si è tutti professionisti della vela, tutti vincitori, noi più che altro fogonari ma è l’entusiasmo che conta!!


Ricordo il mio primo Pirelli, eravamo abbastanza convinti che avremmo vinto quasi certamente qualcosa: rimasi sconvolto quando per 4 regate consecutive non riuscimmo ad arrivare al traguardo entro il tempo limite designato. Ultimi sempre e con tremendo disonore. Nessuno si offese per l’esito, largamente compensato nelle serate intense, e poi era stato amore a prima vista con un golfo che ancora oggi reputo tra i più belli del mondo, e anche solo l’emozione di scorgere Portofino dal mare vale la partecipazione a queste regate. Ma negli anni le cose cambiano, gli equipaggi si assestano e crescono: quindi eccoci al nostro “fogone 2014”, di cui riporto la cronistoria nel modo più giornalistico possibile per evitare storture troppo sentimentali, consone al mio carattere, e che caratterizzano il mio rapporto con la vela e il mare.



Santa Margherita Ligure - Regate pazze, alti e bassi, buchi di vento, stravolgimenti in classifica e tante bestemmie. E' il breve resoconto di una Coppa Carlo Negri che ci ha visto impegnati sulla bellissima signora dei mari Anatay, un Grand Soleil 45 degli anni 90 che ha davvero dato il meglio di sè grazie alla concentrazione (ottenuta con la frusta) del suo equipaggio. Il format a discutibili regate costiere non ha certo aiutato: dopo un primo giorno stremante con zero vento, pioggia battente e onda formata (cosa si può chiedere di più) che ha decretato il nostro ritiro, il giorno successivo abbiamo chiuso con un primo di classe e un sesto nell'ultimo giorno di regata.

 

Davvero tanto impegno per portare questa barca al top delle sue possibilità, peccato per qualche errore tattico di troppo ma visto il livello degli avversari e delle barche siamo più che soddisfatti. D’altro canto, a Santa Margherita non ci si va per le feste del sabato sera?"

(Giovanni Canali)

 

T-Pol alla Coppa Carlo Negri

(a bordo di T-Pol)

 

"Hanno partecipato parte del gruppo T_Pol:
Stefano Salati, Corrado Snaiderbaur, Massimo Manara, Luca Cassano, Luigi Gatti, Roberto Zanardi e Pietro Manara.
Hanno aggiunto il loro supporto i soci YCParma:
Massimo Diacci, Luca Bacchi, Antonio Ciccarelli e Sara Barabaschi.

Giorno 1 - equipaggio: Stefano Salati, Corrado Snaiderbaru, Luca Cassano, Luigi Gatti, Roberto Zanardi e Luca Bacchi.

Il socio Luca Bacchi ha dato il suo valido supporto tecnico alla gestione dello spi e coordinazione equipaggio. L'uscita dal porto ci ha accolto con tramontana di 20 nodi e raffiche di 25, che hanno messo subito a prova il neo timoniere Stefano, e resa incerta la scelta delle vele fino a pochi minuti prima dalla partenza.


La regata si è svolta su un percorso lungo 14 miglia circa: partiti al largo di Santa Margherita Ligure, ci siamo diretti oltre il Monte di Portofino e abbiamo tentato di raggiungere Bogliasco, dove il percorso di regata è stato ridotto per un improvviso calo del vento.


Nonostante la partenza dalle retrovie siamo riusciti a recuperare posizioni nel primo bordo di bolina, ed anche nel primo bordo di poppa issando spi con 15 nodi di reale.

 
Purtroppo le condizioni di vento sono andate in calando, mettendo in difficoltà tattici professionisti e non professionisti. La flotta si è divisa in due gruppi, una parte si è allontanata dalla costa e l'altra è andata sotto costa. Sia in un caso che nell'altro alcuni sono arrivati fuori tempo massimo, tra cui noi e gli amici di ACABETE di Canali Giovanni, con a bordo il campione Duccio Colombi.

Giorno 2 - equipaggio: Stefano Salati, Corrado Snaiderbaru, Luca Cassano, Luigi Gatti, Roberto Zanardi, Pietro Manara, Massimo Manara e Massimo Diacci

La regata ha preso il via alle 11 e 30 sotto un cielo soleggiato e con un vento di tramontana di 15 nodi che ha cambiato direzione più volte ed è andato diminuendo nel corso della giornata.


L'esperienza del timoniere Massimo Manara ci ha portato alla partenza in buona posizione, nonostante un po' di confusione da parte della barca comitato, che ha dovuto ridare la partenza con bandiera nera. L'equipaggio, come nella precedente giornata, ha condotto il T'Pol senza problemi tecnici e manovre ben coordinate. Anche in questa giornata il vento è venuto a mancare costringendo scelte tattiche differenti. Il percorso, su di un solo lato, è stato con partenza di bolina ed arrivo di spi, concluso con un bel decimo posto in classe IRC B, lasciando alle spalle anche barche di classe superiore.

Giorno 3 - equipaggio: Stefano Salati, Luca Cassano, Luigi Gatti, Roberto Zanardi, Pietro Manara, Massimo Diacci, Sara Barabaschi e Antonio Ciccarelli.

Usciti in perfetto orario, ci siamo ritrovati in assenza di vento, alla deriva, per tre ore. Ore di sole e relax che per alcuni sono servite a fare due chiacchiere, per altri a recuperare le energie profuse durante il party della sera precedente (vero Pietro)! Nell'attesa, a farci compagnia, un numeroso gruppo di delfini ha rianimato l'attenzione di tutti gli equipaggi. Alle 14, con un vento di libeccio di 8 nodi circa, il Comitato ha dato il via alla regata che si è svolta su un percorso di 8 miglia e ha portato i partecipanti a girare una boa posata tra la punta di Portofino e San Fruttuoso per fare poi ritorno a Santa Margherita. La preziosa conduzione tattica e di coordinamento equipaggio è stata fatta del socio Antonio Ciccarelli, che ha condiviso la sua esperienza e le sue indicazioni, rendendo la regata anche un'uscita didattica. Al timone Stefano Salati ha affrontato una partenza concitata e ha tenuto una buona concentrazione sia di bolina che sotto spi. Azzeccato un lato buono di bolina, ci siamo ritrovati molto vicini al gruppo di testa, ed anche di poppa, con spi ben strallato, abbiamo mantenuto la posizione. Purtroppo a punta Portofino cambi di direzione e assenza di vento ci hanno costretto a continue manovre di issata/ammainata spi, ma il nostro impegno è stato premiato con il taglio del traguardo entro il tempo limite.



Tre giornate di vela, sole, vento, pioggia, dove soprattutto l'amicizia ha conquistato il primo posto nella classifica generale!

Nel fine settimana allietano l'avventura, nella splendida cornice di Santa Margherita Ligure, anche l'arrivo delle mogli/compagne/fidanzate dei marinari. Alice, Betta, Nadia, Daniela e Virginia hanno partecipato alla serata di gala e sono andate ad esplorare i bellissimi scorci di San Fruttuoso e Portofino. Brave ragazze!!!

Ringrazio tutti i ragazzi del T'Pol.
Ringrazio la disponibilità dei soci Antonio, Massimo D., Sara e Luca B.
Ringrazio soprattutto STEFANO che si è fatto un mazzo tanto per i trasferimenti, aiutato da Sara nell'andata.

Infine, ma non ultimo, grazie allo Yacht Club Parma, che senza l'iniziativa T'Pol non saremmo qui a raccontarcela, nonostante la classifica non in linea con gli standard a cui sono abituati altri soci regatanti."

(Roberto Zanardi)
 

Bravi ragazzi e Buon Vento a tutti da

 

__/)__ Yacht Club Prama

Bacheca

Sono partite le preiscrizioni al corso per il conseguimento della patente nautica.

Per informazioni e iscrizioni la segreteria è a vostra disposizione!