Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

  • ù

Alberto Pardini benissimo al Criterium di Pasqua - Regata dei Cetacei

Marina di Carrara, 28 - 29 marzo 2013

 

Criterium di Pasqua 2013


Organizzato dal Circolo di Marina di Carrara il Criterium FD ha visto sulla linea di partenza 24 equipaggi agguerritissimi equamente divisi fra tedeschi (tradizionalmente dediti a questa regina delle derive) ed italiani.

 

Alberto Pardini con il n. 8 in azione Yacht Club Parma


Diciamo subito che lo strapotere degli italiani Vespasiani-Vespasiani non pare incrinarsi tant’è che i due hanno portato a casa 4 primi su 4 prove.

Alle loro spalle si aggiudicano rispettivamente secondo e terzo posto i tedeschi Konig-Brach e Markhoff-Matscheroth.


La notizia è il quarto posto del nostro bravissimo Alberto Pardini (in coppia con il fido prodiere Faconti) il quale ha ben regatato nelle ultime due prove portandosi al traguardo rispettivamente secondo e terzo e recuperando sulla classifica generale davanti ad altri due equipaggi tedeschi di non poco calibro, specie per regolarità.

 

Alberto Pardini Yacht Club Parma

 

Condizioni meteo difficili ma non impossibili dunque per il nostro atleta Alberto Pardini al quale si prospetta un’annata di impegni importanti, fra i quali il Campionato Mondiale sul Lago Balaton.

Nel frattempo, complimenti da tutto lo Yacht Club Parma!

 

 

 

 

§ § § § § § § § § §

 

 

 

La Spezia 5, 6, 7 aprile 2013


Regata dei Cetacei

 

Col meteo é stata dura per questa edizione della Cetacei che ha visto impegnarsi al massimo l’organizzazione logistica a La Spezia curata dal Comitato dei Circoli Velici (instancabile Attilio Cozzani) con in primis i soci del Circolo Velico di La Spezia a fornire l'ottima ospitalità ed il Presidente Dani Colapietro de Maria a fare gli onori di casa.

 

Partenza ritardata al pomeriggio del venerdì e subito dopo un decimo della flotta dichiara fortfait per la fastidiosa onda senza vento che ha messo a dura prova la resistenza di molti.


Yacht Club Parma partenza della regata dei Cetacei 2013Yacht Club Parma regata dei cetacei

 

A quel punto le imbarcazioni dirette alla Giraglia hanno dovuto fare i conti con le bizzarrie del vento mentre il sottofondo del mare non sembrava dare tregua. Si segnalano varie defezioni prima ancora del giro di boa specialmente a causa del malessere che ha colto i meno preparati alla resistenza su questo genere di regate. Mentre gli agguerriti Class 40 incrementavano la loro marcia lungo il percorso.


 Yacht Club Parma arrivo in Giraglia

 

Kuka Light dello svizzero Franco Niggeler l’ha fatta da padrone. Nelle bonacce vicino alla Gorgona si è imposta Medigest il Class 40 con a bordo la nostra socia Susy Beyer, seconda al traguardo. La piazza d’onore è andata a Courrier de l’Odet, il Pogo 40 con cui Andrea Fantini e Massimo Juris faranno la Roma per 2. Per questi bolidi più un allenamento che un’autentica competizione.


Yacht Club Parma regata dei cetacei


Di cetacei non se ne sono visti, nonostante quanto dicano alcuni forse in preda ad allucinazioni da mare morto. Ma lo spettacolo naturale non è mancato: tutto intorno un fiorire di nuvole che segnavano volute meravigliose fra le due notti che hanno accompagnato la regata.


I nostri del T-Pol, il First 36.7 dello Yacht Club Parma, si sono fermati alla boa di Viareggio quando a metà della seconda notte la regata si faceva pesante. L’equipaggio era così composto: Luigi Gatti, Roberto Zanardi, Corrado Snaiderbaur, Pietro Manara, Massimo Manara, Franco Bernini, Stefano Salati. 

 

Ancora abbiamo da segnalare i nostri Pietro Maghenzani, Rocco Leoni e Giovanni Canali che navigavano su Elegia e sebbene determinati a portare a termine il percorso si sono dovuti ritirare dopo le prime 35 miglia per soccorrere un componente dell’equipaggio il quale ha sofferto oltre ogni limite le condizioni marine.

 

 

Chi invece ce l’ha fatta dello Yacht Club Parma è stato Matisse, di Giampaolo Ghilardotti, il quale ha portato il suo equipaggio al traguardo regalandoci le foto che vi pubblichiamo. Vi lasciamo al suo racconto della regata, un condensato di spirito nautico e di passione che a noi piace molto e che merita di essere condiviso.


Yacht Club Parma l'equipaggio di Matisse

(Nella foto, l'equipaggio di Matisse: Gianpaolo Ghilardotti, Andrea Chinelli, Angelo Molina, Andrea Roffi, Marco Bergamaschi, Luca Godi, Alberto Zanni, Adriana Damasio e Stefano Maccini).


Premetto che lo spirito con cui partecipiamo a questa regata è prevalentemente orientato al puro divertimento senza porci nessun obiettivo competitivo, ci piace veleggiare, stare in compagnia, adoriamo la buona cucina, tant’è che a bordo cuciniamo sempre e con qualsiasi condizione meteo, ma soprattutto in un ottica di sportività assoluta, cerchiamo di tagliare il traguardo sempre e comunque, onestamente.


Non abbiamo velleità di piazzamenti importanti soprattutto perché la barca è armata per la crociera pura ma soprattutto perché non abbiamo particolari esperienze di regate in quanto partecipiamo solo a questa ed il tattico è decisamente maldestro, ma non possiamo licenziarlo (sono io).


La regata è stata caratterizzata da  improvvise bonacce, la prima dopo pochi minuti dalla partenza proprio davanti al Tino, durata sino alle 1 (il via è stato dato alle 17,50)  il mare formato con onda lunga ha causato la defezione di numerosi equipaggi, poi lentamente è cominciato a soffiare un SSE.

 

Ripartiti con un reale sui 10 knt  in aumento sino a 18 che ci ha portato con un unico traverso sino in  Giraglia, doppiandola con un vento teso  sui 25-30 knt dopodiché una splendida bolina a tutta tela con vento sui 20-23knt ci ha portato velocemente a NE della Gorgona e da lì il vento è gradualmente diminuito sino ad arrivare a 0, vento che si è poi appena ripreso come SSW verso le 9 del giorno dopo, brezza che ci ha permesso di tagliare il traguardo con un reale al traverso/lasco di mai più di 5knt, e solo nel golfo, aumentato di intensità , ci ha permesso di chiudere in bellezza, sotto uno splendido sole,..... una regata fantastica.


Purtroppo il piazzamento è stato 32° su  71 iscritti e 39 si sono ritirati....(praticamente ultimi) ma siamo comunque arrivati.


Buon Vento a tutti da

__/)__ Yacht Club Parma

Bacheca

Sono partite le preiscrizioni al corso per il conseguimento della patente nautica.

Per informazioni e iscrizioni la segreteria è a vostra disposizione!