Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

  • ù

3-4- maggio - Match Race Grado 4 a Marina di Ravenna

 

 

3 – 4 maggio, Marina di Ravenna


Match Race Grado 4



Il duo Pardini (padre e figlio) mette


in bell’evidenza lo Yacht Club Parma

 

Yacht Club Parma al match race di grado 4 a Ravenna

 

 

Alberto Pardini (junior) con alla randa Francesco Gabbi (tailer Andrea Faconti e prodiere Paolo Fredianelli) da l’inizio alla sua stagione nel Match Race partecipando al Grado 4 organizzato dal Circolo Velico Ravennate. Si corre sul TOM 28, il mini-Coppa America disegnato da Ceccarelli. Una barca spettacolare capace di accelerazioni esaltanti e dotata di una capacità evolutiva che enfatizza il circling della partenza.



Nata quasi per scherzo, abbiamo subito colto la palla al balzo. Se Pardini (senior) se la sente, facciamo un altro equipaggio.


 In effetti il nostro Maestro non calca la scena del Match Race da tanti anni (il  1584esimo posto nel ranking mondiale la dice lunga rispetto al cinquantesimo che gli apparteneva fino qualche anno fa). Questo non ha impedito al Circolo organizzatore di aprirgli l’invito e a Roberto Pardini di sfoggiare qualche bel colpo di classe; unico ostacolo per lui insormontabile è stato l'equipaggio un po' improvvisato. Il giorno prima della regata infatti ha dato fortfait il prodiere e bisognava rimpiazzare il quarto. Alla fine, ed in “zona Cesarini”, sabato mattina è stata imbarcata sul posto la giovane stella del Circolo Velico Ravennate Cristina Celli, promossa sul campo randista. Nemmeno il tempo di provare il quartetto e si è andati in acqua con la seguente formazione rimaneggiata: Roberto Pardini timoniere, Cristina Celli randista, Giandomenico Murru, tailer e Filippo Traversa prodiere. 

 

Yacht Club Parma al match race di grado 4 a Ravenna

 

 

Le condizioni del sabato erano inclementi. Vento forte, pioggia che è diventata nubifragio verso le 12.00, ancora vento fresco per il resto della giornata. Si regata nelle prime ore con i terzaroli. Tempi duri per gli equipaggi stazionanti al freddo sul gommone/isola e sulla barca appoggio.


Partono i voli e Roberto Pardini perde il primo Match contro Jacopo Pasini (campione italiano in carica, n. 50 del ranking mondiale) e deve cedere anche contro Michele Ivaldi (attuale n. 119 del ranking). Poi inizia ad inanellare una striscia positiva che lo porterà a fine giornata a quattro vittorie contro tre sconfitte che gli valgono l’ingresso in finale. La terza sconfitta è nel derby di famiglia con il figlio Alberto il quale sconta una penalità sull’arrivo ma va a vincere sia pure di pochi metri.

 

Yacht Club Parma al match race di grado 4 a Ravenna

 

Chiuso il round robin, accedono alla finale Jacopo Pasini, Michele Ivaldi, Roberto Pardini e Saverio Ramirez (il n. 93 del ranking mondiale).


Classifica bugiarda per l’equipaggio di Alberto Pardini che esce nonostante abbia mostrato ottima padronanza e nessun timore reverenziale specie nelle partenze, quasi tutte vinte con piglio aggressivo. Sono alte le aspettative dello Yacht Club Parma verso questo equipaggio che a fine mese, nelle stesse acque, prenderà parte al  Match Race di grado terzo.

 

Domenica, Roberto Pardini entra in finale al terzo posto, dietro all’ex Coppa America Michele Ivaldi ed al campione italiano in carica Jacopo Pasini.

Quest’ultimo sceglie di scontrarsi con Ramirez; va dunque in scena la prima semifinale: Ivaldi / Pardini.

 

Yacht Club Parma al match race di grado 4 a Ravenna

 

Si mette male per i nostri con una penalità inflitta in partenza; dura uscire fuori con Ivaldi che non perdona errori e si posiziona tra avversario e boe assumendo il controllo della situazione. Cambio barca veloce ma nel secondo turno la musica non cambia. Nonostante le frenetiche evoluzioni in partenza che mettono seriamente alla prova anche il fortissimo Ivaldi, per l’equipaggio dello Yacht Club Parma non c’è nulla da fare.

 

Yacht Club Parma al match race di grado 4 a Ravenna

 

Pardini va a giocarsi la semifinale per il terzo/quarto posto contro Ramirez, battuto il giorno precedente.

 

Primo match entrano nel cancello i nostri con bandiera gialla ma non riescono a sfruttare il vantaggio. Di lì a poco gli viene inflitta una penalità che però non impedisce a Pardini e compagni di fare una buona partenza. Il vantaggio si incrementa strada facendo e la penalità viene scontata sulla linea di arrivo. Uno a zero per Pardini, primo sul traguardo di un paio di lunghezze.

 

Secondo match con barche invertite. Ramirez non ci sta a perdere e mette tutto quello che ha. Il vento nel frattempo si è alzato e le manovre sono difficoltose per un equipaggio ben poco rodato come quello di Pardini.



Nella terza ed ultima prova Ramirez consolida il vantaggio guadagnandosi una penalità a favore che gli consentirà di gestire al meglio il risultato finale.

 

Yacht Club Parma al match race di grado 4 a Ravenna

 

 

Classifica finale: primo Michele Ivaldi che batte Pasini in una finale spettacolare. Terzo Ramirez, quarto Pardini.

 

Yacht Club Parma al match race di grado 4 a Ravenna

 

 

 

 

Il bilancio finale è invece un altro punto a favore dello Yacht Club Parma che è presente con onore su tutti i campi di regata più prestigiosi.



Una gara selettiva di alto livello dove vengono espressi, senza alibi, i valori reali. Barche uguali per tutti, sorteggi, pari opportunità. Ogni match non dura che 11/12 minuti; linea di partenza circa 70 metri, boe distanti si e no 400 metri, ritmo frenetico fin dai 4 minuti del pre-partenza. Prendi una penalità, sei quasi fuori. Sbagli una virata, la paghi cara. Manovri un secondo più lento degli altri, perdi.



Dodici minuti veramente esaltanti ma di assoluta concentrazione nei quali devi esprimerti al meglio ed anche la preparazione fisica incide in modo determinante.

Come stare in una centrifuga (parola di prodiere)!

Bacheca

Sono partite le preiscrizioni al corso per il conseguimento della patente nautica.

Per informazioni e iscrizioni la segreteria è a vostra disposizione!